COVID-19 - Blog Dissenso in Medicina - Dissenso in medicina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Feisbuk cancella un mio post su false vaccinazioni

Pubblicato da in COVID-19 ·
Facebook mi ha condannato alla sospensione per 24 ore ed alla cancellazione del post per aver detto che "non ci sono vaccini per la COVID-19" e per "aver pubblicato fotografie false".

Lo riporto qui di seguito:

"Ivan Catalano l’ha azzeccata in pieno!
Ha osservato che in qualche video relativo alle vaccinazioni pubbliche, specie in occasione del vax day, la soluzione iniettata era limpida, invece avrebbe dovuto essere biancastra.
Le cose sono cambiate in questi ultimi due giorni, quando si sono viste siringhe e fialette con il liquido binacastro come dovrebbe essere.
Il sospetto di molti, ma non certamente il mio (!), è che nei primi giorni abbiano preferito fare vaccini finti, in modo da non avere fastidiosi eventi avversi da giustificare, e poi abbiano iniziato a farne di veri.
Negli screnshot si può apprezzare abbastanza bene.
Si sa ormai che le reazioni avverse immediate gravi giunte a conoscenza del pubblico sono diverse. Da notare che i soggetti giovani hanno rischio vicino allo zero di ammalarsi e morire per “COVVID”.
Ma ora sarà realizzato un obbligo reale tramite un vergognoso ricatto: vuoi lavorare? devi sottoporti alla cerimonia. E' un rito di passaggio verso l’obbligo completo: impossibilità ad imbarcarsi su aereo, andare in treno, al supermercato, al cinema, se non marchiato.

È approvato il vaccino? No, è solo autorizzato alla commercializzazione, nessuna garanzia.
Serve ad evitare la trasmissione dell’infezione? Non si sa.
Può evitare la malattia grave? Non si sa.
Quanto dura la (dubbia) protezione? Non si sa.
Sono previste due dosi per ciascuno? No, infatti “i nostri” hanno ordinato 210 milioni di dosi, più di tre per ciascuno.
Riusciranno a vaccinare il 70% della popolazione in un anno? No, dovrebbero farne oltre 1.600.000 alla settimana per riuscirci (due dosi ciascuno).
Quanti sono realmente gli eventi avversi gravi? Hanno un tasso elevato quelli immediati (2,8%), non si conoscono affatto quelli a medio e lungo termine.
Sono stati già provati sugli anziani che ora vogliono vaccinare perché “soggetti fragili”? No, se non in misura molto limitata. Gli studi clinici sono stati effettuati prevalentemente su giovani e sani. Le persone anziane potrebbero avere più probabilitià di reazioni gravi.
È  stato effettuato uno studio su questo vaccino associato agli altri del “calendario”? No. Si sa che anche la somma, l’associazione tra essi, è importante da valutare.
Le Autorità sanitarie credono alla teoria virale? No, è evidente per il fatto che vogliono rivaccinare quelli che erano positivi nel passato. Ci credessero, non dovrebbero fare questa richiesta, poiché “protetti naturalmente”.

Per avere in un file le domande (+risposte e relativa documentazione), cliccare qui

Qui la registrazione di un mio intervento a Radiomia.it su come funzionano i vaccini (file audio)

Avviso di Facebook:


La prima infermiera vaccinata (Claudia Alivernini), con soluzione del tutto limpida, vedi successiva


Soluzione limpida iniettata alla Alivernini, spacciata per vaccino:


Uno dei tanti trucchi usati per prendere in giro gli spettatori (ago con cappuccio):


Il colore che deve avere il vaccino attualmente somministrato (biancastro)


Il grande prof Burioni, vaccinato anche Lui (come il prof M Pregliasco ed il Prof S. Garattini) con soluzione limpida:

Come sopra, particolare:




Approfondimento sui vaccini

Pubblicato da in COVID-19 ·
Tags: VACCINOSARSCoV2Pfizerefficaciasicurezza

Intervista a Radiomia.net: "Il vaccino impossibile"

Pubblicato da in COVID-19 ·
Tags: VACCINOCOVID19SARSCoV2

Richiesta di chiarimenti da parte di autori indipendenti a Corman et al.

Pubblicato da in COVID-19 ·
Search
Info personali
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu